La stazione di stoccaggio di Tesla da 80 MWh è la più grande del mondo

tesla-powerpack

Tesla e Southern California Edison hanno completato la stazione di stoccaggio di energia elettrica più grande del mondo: si trova in California, a Mira Loma ad est di Los Angeles, e grazie al nuovo sistema di Tesla Powerpack 2 – agli ioni di litio – la stazione potrà immagazzinare fino a 80 MWh di energia. Il progetto era stato annunciato nel settembre scorso ed è il più imponente al mondo, di questo tipo: la stazione di stoccaggio è pronta dalla fine di dicembre ed è ora operativa per soddisfare la domanda di approvvigionamento delle varie colonnine nei picchi di richiesta ed è in grado di garantire energia elettrica per 2500 famiglie al giorno. È composta da 400 Tesla Powerpack 2, accumulatori di ultima generazione ad alte prestazioni che vengono prodotti alla Gigafactory, che da quando sono stati immessi sul mercato sono stati venduti per un totale di 300 MWh, riscuotendo un successo notevole. Il sistema accumula energia nelle ore con meno richiesta, garantendo così anche l’affidabilità dei vari punti di ricarica nei picchi di richiesta, e se il progetto avrà successo potrà diventare il cavallo di Troia per la conversione energetica della California meridionale

Fonte: ecoblog.it

In Olanda apre la stazione delle bici elettriche a energia solare

L’Olanda è da sempre all’avanguardia nel settore della ciclabilità urbana. A Delft è stata da poco inaugurata, presso il Campus della Delft University of Technology, la prima stazione di ricarica wireless solare dedicata alle e-bike. La centralina – che unisce la tecnologia del fotovoltaico con quella della ricarica induttiva – è il frutto del lavoro della Facoltà di ingegneria dell’ateneo. Da una parte della struttura si trovano otto moduli solari da 327 watt di potenza che ricaricano le quattro batterie da 220 Ah integrate nella base, dall’altra sono posizionate le piastre magnetiche sopra le quali vengono parcheggiate le bici. Le bici elettriche possono essere ricaricate con la tradizionale spina oppure, se abilitate, attraverso il wireless. Tramite un’app scaricata sul proprio cellulare o attraverso lo schermo presente sulla struttura l’utente può controllare in tempo reale lo stato di carica della bicicletta.

Fonte:  Delft University

Bari, dalla stazione all’aeroporto in 14 minuti. In treno come nelle grandi città europee

Non è una metropolitana e nemmeno una tratta dedicata (punto -punto) come a Roma e Milano. Il nuovo collegamento ferroviario è un “passante” e collega l’aeroporto con le stazioni di Barletta e di Bari. Nel futuro, si potrà arrivare in aeroporto direttamente da Foggia e da Brindisi375707

Il passante ferroviario collegherà l’aeroporto di Bari alla stazione centrale e grazie al sistema di interoperabilità della rete connetterà il Karol Wojtyla al Nord e al Sud della Puglia. Il giornalista Paolo Ruscitto ha realizzato nel dicembre scorso per Controradio un’intervista all’ing. Massimo Nitti direttore generale della Ferrovie del Nord Barese. Nell’intervista si prevedeva che entro l’estate del 2013 ci sarebbe stata la consegna dei lavori. Rispettati dunque i programmi. L’ing. Nitti spiega che le stazioni di Fiumicino (Roma) e di Malpensa (Milano) sono stazioni di testa, cioè stazioni terminali. Il nord (Foggia) e il sud della Puglia (Brindisi e Lecce), invece quando saranno terminati i lavori di interoperabilità, saranno direttamente collegati all’aeroporto senza operare nessun interscambio anche con l’utilizzo dei Treni veloci di Trenitalia. Questo dunque è solo il primo passo. In questo primo step il collegamento con frequenze di 40 minuti avverrà da Barletta e da Bari con le Ferrovie del nord est barese. Oggi presso la stazione delle Ferrovie del Nord Barese (piazza Moro), il presidente della regione Nichi Vendola, il sindaco Michele Emiliano e il consigliere per i Trasporti Antonio Decaro, hanno presentato la nuova linea ferroviaria che collega la stazione centrale con l’aeroporto di Bari Karol Wojtyla. Inaugurata anche la fermata di viale Europa (vicino alla cittadella della Finanza). Chi vorrà acquistare i biglietti potrà farlo anche attraverso il sito di Aeroporti di Puglia (www.aeroportidipuglia.it). Quella della biglietteria ferroviaria è infatti una nuova sezione del servizio Pugliavola biglietteria online di Aeroporti di Puglia, grazie al quale gli utenti possono effettuare gli acquisti di biglietti aerei, del servizio Pugliairbus, oltre a quelli della nuova tratta ferroviaria. Gli utenti interessati potranno – previa iscrizione – accedere ad un’area riservata del sito dove procedere all’acquisto di tutte le tipologie di biglietto. Ad iscrizione effettuata riceveranno una email di conferma della registrazione e un Sms sul proprio cellulare con la relativa password di accesso. Per quanto riguarda l’acquisto di biglietti per i collegamenti di Ferrotramviaria Spa in partenza o in arrivo dall’aeroporto di Bari, si ricorda che il biglietto emesso sarà valido per una corsa semplice nella data indicata. Il sistema consente l’acquisto di biglietti per singola tratta sino ad un numero massimo di 6 passeggeri. I biglietti emessi sono consegnati in modalità elettronica ed inviati anche via email.

Fonte: eco dalle città