Come tenere lontano le formiche dalla cucina

Ecco alcuni semplici suggerimenti su come allontanarle dalla cucina senza ricorrere agli spray chimici ma utilizzando solo rimedi naturali.come-combattere-le-formiche-rimedi-naturali

Come ogni anno, con l’arrivo della bella stagione, tornano anche le formiche che, non solo invadono i nostri giardini, i fiori e le verdure dell’orto ma soprattutto le nostre case. Sicuramente vi sarà già capitato di trovarne qualcuna sulla soglia della finestra o sul pavimento della cucina: è questo il luogo della casa in cui è più facile scovarle. Hanno infatti un olfatto molto sviluppato che permette loro di individuare facilmente miele, zucchero, biscotti  e altri alimenti che si trovano in cucina. Se siete anche voi tra coloro che vogliono eliminarle senza ricorrere agli spray chimici, nocivi per la salute e altamente inquinanti, ecco alcune semplici alternative naturali per evitare l’invasione di questi piccoli ospiti indesiderati. Per cominciare, cercate di ripulire a fondo ogni angolo della cucina, anche quelli più nascosti in cui potrebbero esserci tracce di zucchero o briciole di pane, evitate di lasciare a lungo i piatti sporchi nel lavello e chiudete le eventuali fessure dalle quali arrivano in casa. Non è difficile individuarle dal momento che le formiche si muovono a gruppo e in lunghe file: vi basterà seguirle al contrario per individuare subito il formicaio. Una volta individuato il punto di ingresso in casa non vi resta che bloccarlo con qualcosa che dia loro molto fastidio: tra spezie, foglie, fiori, erbe e caffè sono tanti i rimedi naturali decisamente sgradevoli per le formiche e capaci di creare una sorta di barriera naturale in grado di impedirne l’ingresso. Sapete che lavare il pavimento con una miscela di acqua, aceto bianco e olio essenziale di limone vi permetterà di dare alle stanze di casa un profumo di pulito alquanto disgustoso per le formiche tanto da tenerle lontane a lungo? Utilizzate la stessa miscela anche per porte e finestre.come-combattere-le-formiche-rimedi-naturali-2-640x472

Anche le foglie di menta essiccate e sbriciolate nei punti di ingresso in casa possono rivelarsi un utile rimedio naturale per tenerle alla larga. E ancora, anche il caffè è ottimo per combattere le formiche. Potete scegliere se utilizzare i chicchi o i fondi, perfetti soprattutto se le formiche hanno invaso il vostro giardino. Vi basterà distribuire i chicchi o la polvere dei fondi di caffè tra le piante o negli angoli della cucina per vedere le formiche rinunciare in breve tempo all’invasione. Stessa cosa per le spezie: l’odore pungente di peperoncino, chiodi di garofano, cannella e paprika è in grado di ostacolare il loro cammino. Ottimi infine anche l’alloro e l’origano: riponete qualche rametto sui diversi ripiani della cucina per essere tranquilli che le formiche non si avvicinino alle vostre provviste.

Fonte: non sprecare

Annunci

Al posto dell’aspirina… la frutta!

timthumb (10)

Il rimedio naturale per mal di testa e nevralgie varie è nella frutta! Ad affermarlo è un team di ricercatori scozzesi che hanno analizzato l’alto tasso di salicilati presenti in spezie, frutta e verdura, vero toccasana per combattere gli stati infiammatori al pari della tradizionale aspirina. Secondo gli studi, il consumo di questi alimenti provocherebbe nell’organismo un aumento dell’acido salicilico in circolo, che agirebbe da potente antinfiammatorio. A confortare la teoria c’è anche l’esperimento condotto dagli studiosi su di un campione di 26 volontari ai quali è stato somministrato un frullato di pesche e una soluzione composta da acqua e fruttosio. Il risultato è che, nel primo caso, la concentrazione di acido salicilico raddoppia nel giro di un’ora, mentre i livelli di interleuchina 6 (indicatore dell’infiammazione) diminuiscono (diversamente da quel che accade con l’assunzione della sola soluzione zuccherina). Poiché l’aspirina viene metabolizzata e trasformata dall’organismo in acido salicilico, è lecito pensare che anche i salicilati naturali possano sortire gli stessi effetti benefici. D’altro canto, a chi non piacerebbe l’idea di sostituire o limitare l’assunzione di medicinali con un buon frullato?

Fonte: tuttogreen