Sarà in Italia il raduno europeo 2019 degli ecovillaggi

Approda in Italia, nel prossimo mese di luglio, la Conferenza Europea degli Ecovillaggi (GEN eu) per il 2019. L’appuntamento è alla Comune di Bagnaia, comunità attiva da tempo in Toscana.

L’edizione del 2019 della Conferenza Europea degli ecovillaggi (GEN eu) si terrà in Italia e per la precisione alla Comune di Bagnaia, comunità da tempo attiva in Toscana.

Si tratta del raduno annuale aperto a chi vive in ecovillaggio, a chi sogna di viverci e anche a chi sente affinità con il movimento e per il ritrovo i partecipanti provengono da tutta Europa e da tutto il mondo.

Dopo alcune edizioni in svariate nazioni del mondo, l’importante momento di confronto e condivisione delle esperienze torna quindi nel nostro paese, facendo cadere la scelta su un luogo particolarmente significativo per la realtà dell’abitare condiviso. La Comune di Bagnaia ONLUS è una comunità intenzionale attiva da molto tempo in Toscana e «non ha mancato di ispirare nel tempo numerosi ecovillaggisti, fautori del cambiamento, ricercatori e cittadini del mondo da tutta Europa e oltre con le soluzioni innovative sperimentate giornalmente» spiegano dalla Rive, la Rete Italiana degli Ecovillaggi.

Fondata nel 1979, gli obiettivi principali di Bagnaia sono vivere in modo autosufficiente, avere cura dell’ambiente e sostenere trasformazioni sociali positive attraverso la pace e la giustizia sociale.

«Guidati da questi valori, il raduno del 2019 porrà l’attenzione sulla partecipazione attiva, l’azione e la solidarietà, così che possiamo restare uniti di fronte alle grandi sfide del nostro tempo, rafforzati dalla nostra coesione nella diversità» spiegano ancora dalla Rive.

E ancora: «Nutrendo l’azione concreta attraverso un apprendimento pratico, la partecipazione e la creazione di reti, intendiamo generare una reazione a catena che vada oltre il raduno stesso, e che contribuisca alla costruzione di comunità e a una più ampia guarigione, così da favorire l’avvento di quel mondo ideale a cui tutti noi aspiriamo».

«La Conferenza Europea degli Ecovillaggi è un evento realmente co-creato – spiegano i promotori –  il nostro programma attinge dalla saggezza di tutte le reti di comunità associate e da tutti i movimenti collegati al GEN d’Europa e del mondo.  Coloro che parleranno e che terranno laboratori durante la conferenza offrono le loro capacità in dono, per la creazione di quel mondo ideale a cui tutti noi aspiriamo. Le tematiche che si intrecceranno nel programma di quest’anno rappresentano tre valori particolarmente cari alla Comune di Bagnaia Onlus: la pace, l’ecologia e la giustizia sociale. Il programma metterà in mostra progetti, soluzioni e conoscenze che possano ispirare un’azione concreta e un cambiamento duraturo in queste tre aree di applicazione, sia all’interno degli ecovillaggi che nel mondo esterno».

PACE

La Comune di Bagnaia Onlus ha una lunga tradizione di attività per la costruzione della pace. «Verranno messe in gioco le esperienze di coloro che hanno dedicato le loro vite a questa causa e insieme ideeremo delle strategie per creare una cultura globale di pace» spiegano i promotori.

ECOLOGIA

«La conferenza cercherà di onorare la Madre Terra e quel meraviglioso e misterioso universo che ci sostiene e provvede per noi attraverso rituali, celebrazioni, pratiche spirituali, insegnamenti e azioni concrete».

GIUSTIZIA SOCIALE

«Attraverso il nostro impegno per la solidarietà internazionale, cercheremo di porci interrogativi profondi sul nostro movimento e di diffondere trasformazioni sociali positive che abbiano la giustizia sociale come base».

QUI il sito dell’evento

Qui per le prenotazioni

Fonte: ilcambiamento.it

Annunci

A giugno 2015 il Raduno cicloturistico Fiab diventa internazionale

Dal 14 al 21 giugno, a Peschiera del Garda, si potrà scegliere fra la formula week e il weekend lungo

La ventisettesima edizione del Cicloraduno Fiab si svolgerà a Peschiera del Garda, dal 14 al 21 giugno 2015 e coinciderà con il primo raduno cicloturistico internazionale dell’amicizia, una nuova iniziativa aperta a tutti i pedalatori d’Europa. La Federazione Italiana Amici della Bicicletta propone per la prima volta Peschiera del Garda come centro delle attività: una meta facilmente raggiungibile sia in treno, sia in areo (a pochi chilometri da quelli di Orio al Serio, Montichiari e Verona), situata sulle sponde del Lago di Garda. Per chi dovesse arrivare sprovvisto di bicicletta non sarà un problema affittarne una. Come di consueto, due saranno le formule per i pedalatori: quella week o quella del weekend lungo: ogni giorno vi saranno percorsi a scelta per cicloturisti, per appassionati di mountain bike e per fondisti con la bicicletta da corsa, tutti quanti con accompagnatori esperti e un nutrito servizio di assistenza. Non mancheranno le pause per assaporare le specialità della tradizione enogastronomica locale. La Fiab è un’organizzazione ambientalista che ha per finalità statutaria la diffusione della bicicletta quale mezzo di trasporto ecologico, in un quadro di riqualificazione dell’ambiente (urbano ed extraurbano). In Fiab sono riunite 130 associazioni autonome, diffuse in tutta Italia. Lo sviluppo del cicloturismo e la valorizzazione delle piste ciclabili – di cui l’annuale cicloraduno è uno dei momenti clou – sono fra gli aspetti preponderanti dell’attività di Fiab in Italia. Sul sito del Cicloraduno è già possibile iscriversi al cicloraduno (250 euro il costo della formula week, 130 quello per il weekend lungo, esclusi i pernottamenti) e consultare il programma con tutte le attività.faib-cicloraduno-620x507

Fonte:  Cicloraduno