CLASSIFICAZIONE RADIAZIONI OTTICHE ARTIFICIALI (R.O.A.)

Tutte le fonti luminose compreso i led sono soggetti a due normative la prima R.O.A. (radiazioni ottiche artificiali) di solito questa certificazione la rilascia il costruttore (CREE – NICHIA-SEUL ecc, sicuramente non la rilascia un made in CHINA) importante perchè essa prende in esame la qualità e la quantità della luce in modo particolare la lunghezza d’onda <400 nM, ci sono 3 parametri di valutazione vedi led

l’ altra normativa e la EN 62471:2009 questa seconda normativa valuta il rischio fotobiologico se nella normativa precedente si è nella classe 0 bisogna far modo che la quantità di luce emessa non possa essere causa di danni fotobiologici, in questo caso subentra la progettazione del corpo illuminante, un esempio molto banale è quello che prima dell’entrata in vigore di detta normativa le classiche plafoniere a neon da soffitto erano munite di solo riflettore, invece per renderle a norma è si è dovuto inserire una griglia quadrettata per evitare l’abbagliamento diretto, prima erano in classe 2 adesso in classe uno, la classe uno indica che non c’è nessun rischio fotobiologico nelle normali condizioni d’impiego.

Fonte: 5MPA