Pulizie di casa: i 7 usi del sale marino

Il sale: economico ed ecologico. No, non per cucinare, ma per pulire: vogliamo svelarvi i sette utilizzi del prezioso minerale ai quali non avreste mai pensato.

thumbtrue1369901832925_570_360

Ma come facevano le nostre nonne a lavare e fare le pulizie di casa senza tutti i prodotti in commercio? Smacchiare, ammorbidire, sanificare uno sporco davvero sporco, macchie di terra, di sudore del lavoro dei campi, lo sporco delle dure giornate sotto il sole, di GRASSO e quant’altro. Quello di oggi, se paragonato, è uno sporco leggerissimo ma, nonostante questo, i prodotti in commercio sono tanti di più: nelle case degli italiani si stimano esservi ben 20 prodotti convenzionali per la detersioneANTICALCAREANTIMUFFA, sbiancanti, detersivi per i blu, i neri e le sfumature di grigio. Ma servono davvero? E quanto ci costano? Proviamo a vedere la situazione da un altro punto di vista e tentiamo di capire che cosa usavano una volta per risolvere piccoli grandi problemi di muffa, calcare e sporco.
Ci sono, infatti, ingredienti che in tutte le nostre case non mancano mai, ingredienti low cost e che svolgono una miriade di funzioni diverse. Anche per le pulizie di casa. Per esempio, sapevate che il sale marino è un ingrediente di fondamentale importanza per pulire ecologicamente e a basso costo?

Pulizie di casa: con il sale potrete:

1 – Ravvivare i colori

Un metodo della nonna semplice per ravvivare i colori scuri è quello che prevede l’utilizzo di un  bicchiere di the, un bicchiere di aceto e 2 cucchiai di sale grosso miscelati in acqua fredda. I capi sbiaditi vengono immersi in questa soluzione per un’oretta e poi vengono lavati normalmente in lavatrice o a mano con il classico detersivo per bucato.

2 – DEODORARE le scarpe

 

Miscelate due parti di bicarbonato e una di sale e spargetela nelle scarpe: fate riposare per una notte, scuotete e vedrete che gli odori saranno solo un ricordo.

 

3 – Sbiancare il cotone o il lino

Prima di lavare il lino o il cotone, mettete i vostri indumenti o tessuti in una bacinella, considerando che su 1 litro di acqua andrà aggiunto 1 cucchiaino di sale grosso. Tenete in ammollo per una notte, poi procedete con il vostro bucato.

4 – Rimuovere le macchie di vino

Preparate una pappetta con metà sale e metà bicarbonato, impastate con acqua e spalmatela sulla macchia. Fate agire per un’oretta, poi lavate.

5 – Togliere le macchie di SUDORE

 

Aloni gialli di sudore che non se ne vanno? Per togliere queste orride macchie vi consigliamo due procedimenti: prima versate dell’aceto di vino bianco direttamente sulla macchia e a capo asciutto; poi, e questo trucco è particolarmente indicato per togliere il cattivo odore, immergete il tessuto in una bacinella con acqua, 2 cucchiai di sale grosso e aceto (1 bicchiere d’aceto per 2 litri d’acqua calda) e lasciate per 30 minuti in ammollo. Infine, procedete al normale lavaggio in lavatrice.”

 

6 – Rimuovere macchie di muffa o RUGGINE

 

Preparare un composto di sale e succo di limone da applicare sulla zona interessata. Si lascia asciugare al sole, sciacquando e asciugando nuovamente. Un ottimo rimedio per le pulizie di casa

 

7 – Bicchieri nuovi

Prima di usare dei nuovi bicchieri, mettili a bagno per una mezz’ora in acqua tiepida salata.

Giulia Landini

 

Fonte:http://stilenaturale.com/news/1677/Pulizie-di-casa-i-7-usi-del-sale-marino.html

Tratto:  http://pianetablunews.wordpress.com/

 

Pulizie di casa: si può fare quasi tutto con aceto e bicarbonato

timthumb (2)

 

La Natura è in grado di donarci tutti gli ingredienti di cui abbiamo bisogno per qualunque cosa, anche per fare le pulizie di casa, senza ricorrere completamente ai detersivi chimici, nocivi per l’uomo e dannosi per l’ambiente. Esistono 2 sostanze in particolare che sono degli ottimi alleati in casa: l’aceto bianco e il bicarbonato di sodio.

L’aceto bianco è un ottimo igienizzante, si può utilizzare come anticalcare, ha delle buone proprietà sgrassanti e disinfettanti ed è molto indicato per neutralizzare gli odori.

SCOPRI ANCHE: Detersivo ecologico fai da te: come farsi il detersivo in casa

Usare l’aceto bianco come anticalcare e antimuffa. Intiepidite l’aceto e applicatelo con l’aiuto di un panno morbido sulle rubinetterie ed i lavelli in acciaio, le fastidiose incrostazioni di calcare verranno eliminate. Ottimo anche come sgorgante per gli scarichi dei lavelli purché usato in “collaborazione” con il bicarbonato di sodio, versare una tazza di aceto e risciacquare con acqua bollente. Lo scarico, se non è troppo otturato, verrà liberato, purché l’acqua non sia stagnante. Una pasta composta da bicarbonato e acqua potrà aiutare ad eliminare anche la muffa dalla doccia e delle giunture di silicone e il ‘nero’ delle fughe delle piastrelle.

LEGGI ANCHE: Guida alla pulizia ecologica della casa: piccoli trucchi che salvano

Usare l’aceto bianco per eliminare le incrostazioni. Grande alleato in cucina, per rimuovere lo sporco incrostato delle pentole (far bollire un po’ di aceto con acqua nelle pentole sporche per qualche minuto e strofinare con una ramina per eliminare i residui) ma anche come sgrassante per stoviglie (aggiungere qualche goccia di aceto al normale detersivo per piatti).

Usare l’aceto bianco per pulire mobili, vetri e pavimenti. Un po’ di aceto diluito con acqua è un’ottimo detergente per i mobili, basterà inumidire un panno con una soluzione di aceto ed acqua tiepida e passare sulla superficie. Utile anche per la pulizia vetri e specchi: preparate una miscela di aceto, acqua distillata tiepida e un po’ di sapone di Marsiglia in scaglie e metterla in un contenitore spray. Spruzzate sui vetri e a asciugate con fogli di giornale. Anche i pavimenti di casa brilleranno se li laviamo con una soluzione di aceto diluito in acqua con l’aggiunta di qualche goccia di limone.

LE CONOSCI? Ricette fai-da-te per detersivi ecologici e naturali

Usare l’aceto bianco per il bucato. Non è tutto. L’aceto è ottimo anche per togliere le macchie dai vestiti e come sostituto naturale dell’ammorbidente per il bucato. Bisogna diluire con acqua con un rapporto 1 a 3 – 1 parte di aceto e 3 parti di acqua. A proposito di lavaggi, può essere utilizzato con successo anche per togliere il calcare dalle tubature della lavatrice e dal serbatoio del ferro da stiro! Per la lavatrice basterà fare un lavaggio a vuoto con aceto e acqua a 90°C; per il ferro da stiro, invece, inserendo mezzo bicchiere di aceto assieme all’acqua nel serbatoio e fissando al massimo del calore, produrrete del vapore e i pori verranno liberati.

L’altro alleato naturale delle pulizie di casa è il bicarbonato di sodio. Anche in questo caso, sono note le proprietà igienizzanti ed anti-batteriche.

Usare il bicarbonato per pulire mobili, pavimenti e sanitari. Basterà diluire il bicarbonato in acqua per pulire mobili, pavimenti e sanitari. Per le sue proprietà anti-odore, inoltre,può essere utilizzato per assorbire i cattivi odori del frigorifero, del secchio della spazzatura, delle mani venute a contatto con cibi come aglio o cipolla.

LO SAPEVI… Tutto quello che si può fare con il bicarbonato in casa!

Usare il bicarbonato per divani e vestiti. E’ valido anche per igienizzare il materasso e gli indumenti prima di riporli per l’estate ed elimina l’odore di sudore dai capi sportivi e le macchie dalle scarpe da ginnastica se sfregato con una paglietta. Per igienizzare le fodere dei cuscini e dei divani potete spargere la polvere di bicarbonato. Dopo 20 minuti si aspirate con cura con l’aspirapolvere. Per macchie ostinate, invece, dopo averle coperte con uno strato di questa sostanza, lasciare in posa un’ora e poi sciacquare con acqua e aceto.

 Usare il bicarbonato contro gli insetti. Oltre all’uso specifico nelle pulizie di casa il bicarbonato è perfetto come repellente per le formiche, millepiedi e scarafaggi. Anche come antitarme, potete conservarne una ciotola tra i cassetti, le terrà lontane dai maglioni. Per le zanzare è un valido sostituto della citronella. Sia messo in una ciotola sul tavolo nelle sere d’estate all’aperto, che sfregato le braccia, questa sostanza terrà lontane anche le zanzare.

VAI A: Guida ai detersivi ecologici al posto dei loro cugini tossici

 Usare il bicarbonato in giardino. Utile per conservare più a lungo i fiori recisi, serve anche per pulire le foglie delle nostre piante che potranno così ‘respirare meglio’. Se viene mescolato con acqua (2 cucchiai in un litro) serve come disinfestante per le erbacce del vialetto e del terrazzo, così come per la pulizia annuale dei vasi in terracotta. Anche i funghi che minacciano le verdure dell’orto o le piante del balcone possono essere eliminati con un composto fatto da 1 cucchiaino di bicarbonato e 3 cucchiai d’olio d’oliva emulsionati con1 tazza d’acqua. Si spruzza per 20 giorni sulle piante.

FOCUS: Come combattere gli acari con rimedi naturali

Due soli prodotti, naturali ed economici, ci consentirebbero di liberarci dalla schiavitù dei numerosi flaconi di detersivi che il marketing ci ha fatto credere fossero necessari e”specifici” per ogni compito, e che sono spesso costosi e quasi sempre tossici.
Se sei alla ricerca di consigli sulla pulizia ecologica e sulla auto-produzione dei detergenti per la casa, guarda anche questi articoli:

Di Claudia Raganà

Fonte: http://pianetablunews.wordpress.com/