Kawasaki KX-SF6.5: il monopattino elettrico pieghevole

Kawasaki KX-SF6.5 è il monopattino elettrico che arriva a una velocità di 18 km/h e ha un’autonomia di circa 20 km.kawasaki-kx-sf6-5

Kawasaki KX-SF6.5 è il nuovo nato dal know how della casa giapponese e dall’innovazione di Puro, azienda modenese nata nel 2002.kawasaki-kx-sf6-5-2_

Forte dello sviluppo di prodotti legati al motociclismo, Kawasaki ha creato di un monopattino elettrico con manubrio pieghevole e dotato di freno elettrico sulla ruota posteriore. Grazie alla capacità della batteria di 4000 mAh e a una potenza del motore di 250 Watt, il Kawasaki KX-SF6.5 è in grado di raggiungere una velocità massima di 18 km/h. La batteria ha un’autonomia di circa 20 km e si ricarica nel giro di 2 ore. Kawasaki KX-SF6.5 presenta un display LED posizionato sul manubrio che indica al guidatore la percentuale della batteria, la velocità attuale e i km percorsi. Le dimensioni delle ruote del monopattino Kawasaki sono di 6,5″ mentre il peso totale del monopattino elettrico è di 8,5 kg. Il carico massimo ammesso è di 100 kg. Il Kawasaki KX-SF6.5 è in vendita a un prezzo di listino è di 529,99 euro presso i principali rivenditori specializzati in tecnologia, nei monomarca Puro e sull’e-commerce puro.it dove si possono trovare anche gli hoverboard Kawasaki.

Fonte: ecoblog.it

NITO, un nuovo brand nella mobilità a impatto zero

Il marchio torinese ha presentato la gamma 2017 all’Eicmanews-eicma-full

Nata due anni fa, NITO (Nuova Industria TOrinese) ha presentato la sua produzione all’Eicma svoltosi di recente a Milano. L’azienda torinese è nata due anni fa con l’obiettivo di progettare, realizzare e vendere veicoli a basso impatto ambientale e a zero emissioni. Fondatore dell’azienda – che collabora fattivamente con lo IED – è Cesar Mendoza, appassionato di motociclismo che ha scelto di arrivare sul mercato con un monopattino e con una bicicletta per poi arrivare agli scooter elettrici. Secondo Mendoza il futuro della mobilità è nell’elettrico, una convinzione che il fondatore di NITO ha maturato nel periodo in cui con lo IED collaborò con la Tesla. Nel 1925 a Torino esistevano 120 piccoli produttori di moto ridottisi a 12 negli anni Cinquanta, a 2 negli anni Settanta, fino alla totale sparizione.

La produzione della linea – un mix di propulsione umana ed elettrica – verrà completata fra 10 mesi.

Quattro i prodotti di NITO:

N1 è un monopattino pieghevole con ruote da 10″ con camera d’aria personalizzabile in 24 versioni. Costa 280 euro ed è disponibile da novembre 2016.

N2 è una bicicletta pieghevole in tre posizioni (bici, monopattino o piegata trasportabile) con ruote da 20″. Pesa 12,5 kg e costa 480 euro. Disponibile da aprile 2017.

N3 è un ciclomotore con motore elettrico da 1,5 kW, pieghevole, con velocità massima di 45 km/h e un’autonomia di 50 km. Pesa 50 kg e costa 3.290 (i primi 100 verranno venduti a 2850 euro) da febbraio 2017.

NES è l’acronimo di NITO Electrical Scooter ed è, appunto, uno scooter omologato per due persone con un motore di 4 kW, una velocità massima di 45 km7H e un’autonomia oscillante fra i 75 e gli 80 km. Pesa 85 kg e il suo prezzo è di 4.750 euro.

I prodotti di NITO verranno commercializzati tramite lo shopping online sul sito dell’azienda, ma anche attraverso una rete di negozi nelle grandi città.

Foto | NITO

Fonte: ecoblog.it