Cambiamenti climatici: “un pianeta sempre più a rischio”

Una realtà sempre più allarmante, con scenari che prevedono temperature globali in pericoloso aumento e conseguenze già gravi sulle persone e sui sistemi naturali del nostro meraviglioso pianeta. Il WWF presenta così il quadro che verrà delineato dal nuovo rapporto dell’IPCC, il comitato intergovernativo sui cambiamenti climatici, riunito da ieri a Stoccolma.cambiamenti__climatici3_

Una realtà sempre più allarmante, con scenari che prevedono temperature globali in pericoloso aumento e conseguenze già gravi sulle persone e sui sistemi naturali del nostro meraviglioso pianeta. Il WWF presenta così il quadro che verrà delineato dal nuovo rapporto dell’IPCC, il comitato intergovernativo sui cambiamenti climatici, riunito da ieri a Stoccolma per discutere il testo finale del Summary for Policy Makers del primo volume del loro nuovo rapporto, dedicato proprio allo stato di conoscenze sin qui acquisite dalle scienze del clima, che alla fine della settimana renderà noti il primo assesment complessivo sullo stato dei sistemi climatici planetari e sul ruolo e le responsabilità dell’attività umana su di essi. Un autorevole quadro scientifico sullo stato di salute del sistema climatico da cui dipende la nostra stessa sopravvivenza, realizzato da più di 800 autorevoli scienziati da ogni parte del mondo. “Il nuovo rapporto dell’IPCC offrirà maggiore chiarezza sulla scienza del clima e maggiori certezze sulle cause dei cambiamenti climatici, evidenziando una realtà drammatica:  ovvero che il pianeta si sta riscaldando a un ritmo allarmante e che questi cambiamenti di temperatura stanno già avendo serie conseguenze sia sulle persone che sulla natura – ha detto Gianfranco Bologna, Direttore Scientifico del WWF Italia – Il nostro ambiente naturale sta lanciando un appello di sofferenza e lo stiamo ignorando a nostro rischio e pericolo. Ma se i governi agiscono ora, in modo completo e immediato, avranno la possibilità di cambiare il pericoloso percorso che abbiamo intrapreso”. Il settore energetico è il maggior colpevole nel causare un cambiamento climatico fuori controllo, ma contiene anche la soluzione a questa sfida. Secondo il WWF il rapporto dell’IPCC darà ulteriore conferma che i combustibili fossili stanno provocando un pericoloso cambiamento climatico, mentre l’estrazione dei fossili è una causa sempre più determinante della perdita diretta di biodiversità. Allo stesso tempo, l’energia rinnovabile fornisce una soluzione diretta, provata e sempre più conveniente anche dal punto di vista economico, con impatti diretti di gran lunga minori.” “Se dobbiamo seguire le indicazioni della scienza, dobbiamo smettere di investire nei combustibili fossili e aumentare gli investimenti in energia rinnovabile sostenibile – dichiara Mariagrazia Midulla, responsabile Clima e Energia del WWF Italia – Il WWF sta chiedendo a investitori e istituti finanziari in tutto il mondo di porre fine ai loro investimenti al carbone e aumentare quelli in energia rinnovabile e già decine di migliaia di cittadini hanno firmato la petizione della campagna globale “Ci tieni al tuo futuro? Riprenditi L’energia!” (Seize yuor power) per rafforzare l’appello”. “Ottenere un futuro in cui le nostre economie sono alimentate da energie rinnovabili e seguono principi di risparmio ed efficienza non è solo possibile ma è l’unica alternativa che abbiamo se vogliamo lasciare ai nostri figli un mondo davvero sostenibile”, conclude Mariagrazia Midulla del WWF Italia.

Fonte: il cambiamento