Giornalisti nell’erba 2013: un “tuffo” nella multimedialità “green”

Grande successo per la giornata dedicata ai giovani giornalisti che ha avuto luogo a Frascati: tanti i big dei media intervenuti nei 42 eventi in programma durante tutto l’arco della giornata. Alla settima edizione, giornalisti nell’erba si conferma uno dei più grandi appuntamenti in tema di educazione ambientale

375133

Si è conclusa alle ore 20 la grande giornata di festa nazionale di Giornalisti Nell’Erba 2013 “Menopermenofapiù”, che ha radunato centinaia di giovanissimi, esperti di ambiente, giornalisti, scienziati, docenti da tutta Italia. Tantissimi gli eventi in programma fino alle 20 di stasera, seguiti con un live blogging di un team di 20 “giornalisti nell’erba” dagli 8 ai 19 anni di età. Nella bellissima cornice di Frascati, i 42 eventi (gratuiti) su ambiente, scienza, giornalismo e informazione hanno visto una partecipazione praticamente ininterrotta di appassionati e curiosi fino a tarda sera. Tanti anche i ricercatori e gli esperti di fama internazionale, protagonisti anche della diretta Twitter (hashtag #GNE2013) che è stata la grande novità dell’edizione 2013. Questi i 7 workshop in programma: uno su come scrivere un buon articolo, uno sui segreti dell’intervista con Alfredo Macchi, inviato di guerra Mediaset, un altro sullo stile dell’articolo di cronaca, con Marco Fratoddi, direttore di La Nuova Ecologia; poi quello sul film making a costo 0, quello sull’essenziale di ogni lingua che ci consente di generare l’infinito dal finito, quello sullo “zainetto 2.0”, quello sulle leggi sull’ambiente che pochi conoscono e su come si è evoluta nel tempo la normativa ambientale nel nostro paese (con Tullio Berlenghi, ambientalista e scrittore, esperto di diritto ambientale). Difficile stabilire quale sia stato il più interessante: sono stati tutti seguitissimi. Tra i big, sono intervenuti il giornalista di Repubblica Carlo Bonini, il direttore dell’Ansa Luigi Contu, il presidente della FNSI Giovanni Rossi e il segretario dell’Ordine Nazionale dei giornalisti Giancarlo Ghirra.

Fonte: ecodallecittà