“Giardini condivisi”, parte l’esperimento Isola Pepe Verde

In via Guglielmo Pepe, nel quartiere Isola, Zona 9, parte il progetto di trasformazione di un’area dismessa del Comune in “Giardini condivisi”. Pubblichiamo la convenzione dell’associazione di quartiere dei residenti col Comune di Milano. La concessione dello spazio in completa autonomia ai cittadini durerà un anno, con possibile proroga374997

Sulla base della delibera di Giunta n. 1143 del 25 maggio 2012 (“Linee d’indirizzo per il convenzionamento con associazioni senza lucro per realizzare giardini condivisi su aree di proprietà comunale”), a distanza di un anno, è stata firmata il 7 maggio la convenzione tra Comune di Milano e l’Associazione Isola Pepe Verde, per un esperimento di “gestione collettiva del verde e valorizzazione degli spazi urbani pubblici abbandonati”. E’ infatti di proprietà del Comune l’area dismessa di via Guglielmo Pepe, angolo via Borsieri, per la quale i residenti avevano presentato al Consiglio di Zona 9 un progetto di massima di “Giardini condivisi”, rendendosi disponibili agli interventi di ripristino e manutenzione necessari, incluso il farsi carico delle utenze di allacciamento e delle spese di smaltimento rifiuti. L’accordo Comune-Associazione, firmato dal Direttore di Settore Zona 9 e dalla presidentessa dell’Associazione, stabilisce che saranno i cittadini ad attuare in autonomia il progetto, sia che la destinazione finale sia di verde ricreativo, che verde riproduttivo (orto): in quest’ultimo caso le regole prevedono che le coltivazioni avvengano in “cassoni sopraelevati” e con metodi rigorosamente “biologici”. Gli spazi destinati ad orto dovranno essere di coltivazione collettiva “per favorire la socializzazione”. Vietate parcelle ad uso privato. Le “regole dell’accordo” prevedono anche che i cittadini s’impegnino ad organizzare“momenti sociali” sull’area recuperata e almeno un evento pubblico da tenersi ogni anno. Isola Pepe Verde ha ora 60 giorni di tempo per avviare il progetto e la concessione comunale gratuita dello spazio, in autonomia ai cittadini, durerà un anno, con possibile proroga su richiesta da farsi almeno 90 giorni prima della scadenza.

La Convenzione Comune-IsolaPepeVerde per i “Giardini condivisi” di via Guglielmo Pepe [1,19 MB]

Fonte: eco dalle città

Annunci

Isola Pepe Verde, festa di quartiere per il giardino sotto i grattacieli

Dove: Milano, via Guglielmo Pepe angolo via Borsieri, quartiere Isola1746

Domenica 12 maggio dalle 11 alle 20, festa dell’associazione Isola Pepe Verde e di tutti gli “isolani”, all’insegna di giardinaggio, ecologia, arte e musica, per inaugurare il recupero dei giardini pubblici sotto il Cavalcavia Eugenio Bussa, nel cuore del quartiere Isola, sotto i grattacieli di Porta Volta

In pieno quartiere Isola, ormai “ai piedi” dei prepotenti grattacieli sorti e ancora in cantiere del piano edilizio Porta Nuova, l’associazione Isola Pepe Verde da tre anni combatte per trasformare un’area comunale dismessa e abbandonata di poche decine di metri quadrati in uno spazio verde pubblico per il quartiere. Domenica 12 maggio una festa di musica, arte e pratiche di giardinaggio urbano per incentivare e promuovere questo progetto: dalle attività di semina, all’assemblaggio di Ecobox (contenitori per far crescere le piante), dalla costruzione di casette per uccelli, alla creazione di una sorta di biblioteca delle piante spontanee. Tutte le attività verranno alimentate da pannelli fotovoltaici e vi sarà un’installazione dell’artista macedone Nikola Uzunovski e di Isola Art Center, a rappresentare il sole e le nuvole “riconquistati” dal giardino di Isola Pepe Verde. “Il 12 maggio sarà infatti l’occasione per restituire ai cittadini del quartiere Isola (e non solo) un cielo ormai da anni oscurato da grattacieli e palazzi che hanno sostituito con acciaio vetro e cemento il sole e le nuvole” spiegano dall’Associazione. La festa di Isola Pepe Verde sarà anche un momento di confronto sul movimento degli orti e giardini urbani a Milano, che sta sempre più avanzando in varie zone della città. Appuntamento dalle ore 11.00 alle ore 20.00 in Via Pepe angolo Via Borsieri (Stazione Metro Porta Garibaldi, uscita Via Pepe). Per maggiori informazioni, vedere il sito dell’associazione.

Fonte: eco dalle città