Critical Mass Marmocchi, anche i genitori di Milano scendono in pista

Sembra riscuotere sempre più successo l’iniziativa spontanea di alcuni genitori milanesi che si danno appuntamento via Facebook per accompagnare i bambini a scuola in bici. Circa 500 gli aderenti al gruppo. L’ultimo ritrovo in viale Monza. E con loro anche ciclisti della Critical Mass del giovedì sera

376870

L’idea è venuta a qualche mamma che si sentiva isolata nella quotidiana difficoltà di volere accompagnare i figli a scuola non più in macchina, ma in bicicletta. Ma come fare nel caotico e pericoloso traffico delle 8 del mattino a Milano? L’unione fa la forza, o meglio fa la massa, la massa critica, prendendo spunto da quella ormai storica delle Critical Mass che a Milano solcano le strade da parecchi anni, con quella dei ciclisti del giovedì sera che si ritrovano in via dei Mercanti. Detto fatto. I genitori irriducibili della mobilità alternativa hanno aperto una pagina facebook e adesso stanno anche studiando un logo. Primo appuntamento in piazza Napoli e destinazione la scuola elementare di via Bergognone, passando per via Solari, dove due anni fa un tram investì il 12enne Giacomo Scalmani, scivolato sulla strada dopo che un automobilista in doppia fila aveva aperto inavvertitamente la portiera.“Una disgrazia significativa di quanto Milano dovrebbe cambiare atteggiamento verso le bici”, ha dichiarato una delle mamme della Critical Mass Marmocchi. Poi l’appuntamento di viale Monza del 31 ottobre, dove bisognava davvero essere in tanti per farsi rispettare dal traffico automobilistico di uno dei viali più pericolosi e motorizzati di Milano. La pagina Facebook si chiama “In bici a scuola”, che ha risposto all’appello lanciato da alcune mamme alle ragazze e ai ragazzi di Critical Mass, per fare da scorta al corteo di genitori e bambini. Così a dar man forte alle scolaresche ciclomunite si sono uniti anche alcuni componenti della biciclettata “critica” del giovedì sera. E con loro la musica di Radiobici.

Fonte: eco dalle città

Annunci