Economia Circolare, CIC a bordo del Treno Verde per rappresentare l’eccellenza italiana del biowaste

unnamed

L’Italia è pronta a raggiungere gli obiettivi UE per la raccolta differenziata e a porsi come esempio nell’Europa dell’economia circolare”. Con questo messaggio il Consorzio Italiano Compostatori (CIC) sale a bordo del Treno Verde, la campagna di Legambiente e del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiano che promuove nelle maggiori stazioni del Paese le esperienze di gestione sostenibile dei rifiuti. Protagonisti dell’edizione 2017 saranno i “Campioni dell’economia circolare”, realtà italiane che, come il CIC, hanno investito e scommesso su un modello produttivo basato su riuso, prevenzione, sostenibilità e  zero sprechi.

unnamed

 

“Da 25 anni il CIC lavora per costruire in Italia una filiera virtuosa di raccolta, trattamento e riciclo del rifiuto organico. Ora siamo un punto di riferimento per il resto d’Europa per quanto riguarda l’organizzazione della raccolta, la trasformazione e la valorizzazione del rifiuto organico”. Così Massimo Centemero, Direttore del Consorzio Italiano Compostatori (CIC), aderendo alla 29° edizione del Treno Verde, la campagna promossa da Legambiente e dal Gruppo Ferrovie dello Stato Italiano, con la partecipazione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Protagonisti speciali dell’edizione 2017 del Treno Verde saranno infatti i “Campioni dell’economia circolare”, cioè le realtà italiane come il CIC che hanno già investito e scommesso su un nuovo modello produttivo, chiudendo il cerchio e facendo dell’Italia la culla della nascente Circular Economy. “Ogni fine ha un nuovo inizio” è il motto del viaggio che porterà il Treno Verde in giro per il Paese per raccontare il ruolo da capofila che l’Italia può ricoprire nell’Europa dell’economia circolare. Destinazione finale del messaggio portato dai “Campioni” è proprio Bruxelles, dove si sta decidendo il futuro della gestione dei rifiuti e delle imprese per i prossimi decenni: nelle scorse settimane è stato infatti approvato il nuovo pacchetto legislativo sull’economia circolare per la revisione della Direttiva Quadro sui Rifiuti da parte della Commissione per l’Ambiente, la Sanità pubblica e la Sicurezza alimentare (ENVI) del Parlamento Europeo. “Il Consorzio – sottolinea Centemero – ha partecipato attivamente alla revisione del pacchetto legislativo, portando elementi propositivi affinché la stesura della norma fosse adeguata alle esigenze sia ambientali che imprenditoriali, intervenendo direttamente con la propria struttura e indirettamente come membro dell’European Compost Network”.

“Allo stato attuale, l’Italia non soltanto è pronta a raggiungere gli obiettivi UE per la raccolta differenziata ma, con la sua esperienza nel settore del biowaste, è un esempio per gli altri Paesi Europei”, spiega Alessandro Canovai, Presidente del CIC. “I Campioni italiani dell’economia circolare praticano già oggi quello che il nuovo pacchetto europeo prevede e in alcuni casi rappresentano un primato assoluto a livello continentale. Per questo – conclude Canovai –  chiediamo un quadro di norme molto ambizioso su un tema davvero decisivo per il futuro dell’Europa”, afferma il CIC a bordo del Treno Verde. Nelle sue 11 tappe del viaggio del Treno il Consorzio Italiano Compostatori mostrerà come il riciclo del Rifiuto organico e la sua trasformazione in Fertilizzante organico o in Biometano sia un esempio concreto dell’efficacia dell’economia circolare.

 

 

Chi è il CIC

Il CIC (Consorzio Italiano Compostatori) è l’associazione italiana per la produzione di compost e biogas. Il Consorzio, che conta più di 130 soci, riunisce imprese e enti pubblici e privati produttori di fertilizzanti organici e altre organizzazioni che, pur non essendo produttori di compost, sono comunque interessate alle attività di compostaggio (produttori di macchine e attrezzature, di fertilizzanti, enti di ricerca, ecc.). Il CIC promuove la produzione di materiali compostati, tutelando e controllando le corrette metodologie e procedure. Promuove le iniziative per la commercializzazione e la corretta destinazione dei prodotti ottenuti dal compostaggio e svolge attività di ricerca, studio e divulgazione relative a metodologie e tecniche per la produzione e utilizzazione dei prodotti compostati.

Maggiori informazioni sul sito istituzionale: www.compost.it

 

fonte:  agenziapressplay.it
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...