E-Bike impariamo a riconoscerle

Le E-bike non sono tutte uguali, ecco come riconoscerle.ebike-come-riconoscerle-1

Finalmente vi siete decisi, è arrivato il momento di acquistare un’E-bike, sì ma quale? Ne esistono di molti tipi diversi ed è facile confondersi. Nelle biciclette l’elemento fondamentale è il telaio, sembra un’affermazione banale ma non lo è, la sua geometria costruttiva identificherà, una volta assemblata, la categoria di appartenenza dell’E-bike. Se per le biciclette tradizionali vale la regola di cominciare a pedalare anche rispolverando vecchi cimeli di famiglia spendendo pochi euro, per le E-bike questo discorso non vale. Questa nuova famiglia è sul mercato da pochi anni e i prezzi dei modelli entry level sono piuttosto alti, per questo motivo è importante fare una scelta ponderata e preferire elementi di qualità per non ritrovarsi in sella a un’E-bike che non vi soddisfa o peggio non funziona come dovrebbe. Cominciamo nel suddividerle in due marco aree, ROAD e OFF ROAD.

ROAD E-BIKE
PIEGHEVOLI:

Questa tipologia di biciclette trova la sua destinazione d’uso nelle aree metropolitane, grazie alla possibilità di ripiegarsi su se stesse riescono ad avere ingombri molto ridotti e possono essere trasportate con grande facilità in auto ma anche sui mezzi pubblici. Il rovescio della medaglia è che per mantenere contenute le dimensioni e il peso si utilizzano ruote di piccolo diametro comprese fra 16” e 20” penalizzando il confort e la fruibilità sui lunghi spostamenti cittadini.

CITY BIKE:

Questa categoria di E-bike è pensata per gli spostamenti a medio e lungo raggio nel panorama cittadino, la seduta è comoda per limitare al minimo l’affaticamento anche sui tragitti più lunghi, se non avete paura della pioggia potrebbe diventare il vostro principale mezzo di trasporto cittadino. Esistono telai dal design più vario spaziando dal classico al moderno, è quasi d’obbligo la presenza del portapacchi e dell’impianto luci. L’equipaggiamento standard comprende forcella ammortizzata, freni a disco e ruote comprese fra 26” e 29” per garantire un buon livello di confort e sicurezza.

STRADALI:

Sono E-bike costruite con le medesime geometrie del telaio e componenti delle sorelle tradizionali, l’unico componente che si differenzia è l’impianto frenante a disco per garantire un adeguata sicurezza visti i pesi più elevati. Le ruote sono da 28″ (700C) equipaggiate con pneumatici dalla sezione ridotta per garantire la massima efficienza in pedalata. Grazie alla pedalata assistita riescono a percorrere con il minimo sforzo fisico chilometraggi importanti, l’utente finale è chi per vari motivi non riesce ad allenarsi ma non vuole rinunciare a pedalare.

S-PEDELEC:

Questa categoria è l’unica caratterizzata più dal motore che dal telaio, ne fanno parte, infatti, tipologie di biciclette con geometrie costruttive nettamente differenti. L’assistenza alla pedalata è in grado di superare i 25km/h di limitazione delle E-bike tradizionali. Prestazioni cosi alte inquadrano queste E-bike a livello giuridico al pari di un ciclomotore e richiedono l’utilizzo della targa. Sono sicuramente fra le scelte più interessanti nel campo della mobilità a zero emissioni.

 

OFF ROAD E-BIKE
GRAVEL:

Queste E-bike ad un primo sguardo possono sembrare delle biciclette stradali, ma non è cosi. Il telaio è più robusto ed ha geometrie specifiche per garantire una stabilità maggiore su strade sterrate. Le ruote sono da 28” o 29″ e utilizzano copertoni con volume d’aria e tassellatura specifica per avere un giusto compromesso fra scorrevolezza e aderenza. I modelli top di gamma sono equipaggiati con forcelle ammortizzate dall’escursione inferiore agli 80 mm e freni a disco per il massimo della sicurezza anche in presenza di sporco e fango.

CROSS COUNTRY:

Abbreviate anche con la sigla XC, sono E-Bike progettate per avere il massimo delle prestazioni in salita. Utilizzano quasi esclusivamente ruote da 29” ed hanno geometrie del telaio studiate per massimizzare l’efficienza in pedalata, proprio per questo la componentistica con cui sono assemblate è più votata alla leggerezza che alla resistenza. Ne esistono di due tipi, front suspended o full suspended, secondo la presenza o meno dell’ammortizzatore posteriore, l’escursione delle sospensioni ha un valore compreso fra 80 mm e 100 mm.

MARATHON:

Di questa categoria fanno parte le E-bike progettate per coprire grandi distanze in fuoristrada. Le geometrie del telaio, infatti, consentono una posizione in sella più comoda mantenendo una buona efficienza in pedalata. Come per le XC le ruote sono di solito da 29”mentre i modelli disponibili sul mercato si dividono equamente fra front suspended e full suspended. I valori di escursione per questa categoria sono compresi fra 100 mm e 120 mm.

TRAIL:

Nel settore E-bike dedicate al fuoristrada è senza dubbio la categoria più vasta. Le geometrie del telaio consentono un utilizzo a 360° mantenendo un buon equilibrio fra efficienza in salita e sicurezza in discesa. La categoria Trail si può dividere a sua volta in due sottocategorie, la prima comprende le E-bike con escursioni comprese fra 120 mm e 135 mm equipaggiate con ruote sia da 27.5″ da 27,5″plus che da 29”. La componentistica mantiene le caratteristiche delle Marathon puntando su un peso contenuto rinunciando ad un po di stabilità in discesa. La seconda sottocategoria comprende le E-bike con escursione compresa fra 140 mm e 150 mm, le ruote sono quasi sempre 27,5 “ plus e le geometrie del telaio ispirate ai modelli da enduro consentono di affrontare in sicurezza ogni tipo di sentiero. I componenti sono solidi e non temono l’uso intensivo. Le Trail bike grazie alla loro versatilità sono il cuore di gamma delle mountain bike a pedalata assistita.

ENDURO:

Queste E-bike sono progettate per dare il massimo delle prestazioni in discesa garantendo comunque una pedalabilità accettabile, l’escursione degli ammortizzatori varia fra 155 mm e 170 mm. Le E-bike enduro utilizzano esclusivamente ruote con formato 27,5” o 27,5” plus, la componentistica è robusta e spesso dotata di molteplici regolazioni per soddisfare i rider più esigenti. Si tratta di biciclette pensate per le competizioni ma che trovano sbocchi anche nell’escursionismo grazie all’adozione della pedalata assistita unita all’utilizzo di componenti di qualità.

GRAVITY:

E` la categoria che racchiude i modelli progettati per affrontare qualsiasi tipo di terreno ad alta velocità e sopportare salti di grande entità. L’escursione delle sospensioni è di almeno 175 mm, le ruote sono come per le enduro 27,5” o 27,5”plus, soltanto in rari casi si trovano configurazioni con ruote da 26”. I componenti sono molto robusti ed utilizzano tecnologie derivate dal motocross. Questo tipo di biciclette nasce per l’utilizzo in bike-park o in aree dedicate dotate di sistemi di risalita meccanizzata, soltanto grazie all’utilizzo delle power- unit elettriche riescono a mantenere una sufficiente pedalabilità.

Questa piccola guida vi darà un aiuto in più per riconoscere e scegliere la vostra E-bike ideale, se volete conoscere tutti i migliori modelli 2017 seguite la nostra rubrica dedicata.

 

35 Guarda la Galleria “E-BIKE, IMPARIAMO A RICONOSCERLE GALLERY”

 

Fonte: ecoblog.it

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...