Clima, via libera da commissione Ambiente al parere sul ddl di ratifica all’accordo di Parigi

386345_1

Si tratta di un passo decisivo seppur tardivo verso la ratifica definitiva dell’Italia, chiesta a gran voce da tutte le principali associazioni ambientaliste del paese. Il Parlamento Europeo aveva approvato la ratifica dell’Ue il 4 ottobre.

La commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera ha dato il via libera al parere sul ddl del Governo per la ratifica degli Accordi di Parigi. Si tratta di un passo decisivo seppur tardivo verso la ratifica definitiva, chiesta a gran voce da tutte le principali associazioni ambientaliste del paese.

“È importante che l’Italia abbia avviato la ratifica dell’Accordo sul Clima prima della imminente COP22 di Marrakech – ha detto Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori pubblici della Camera – Nel parere sul ddl proposto dalla collega Braga e approvato all’unanimità la Commissione da me presieduta ha chiesto con forza che il Governo inserisca già nella Legge di Bilancio misure adeguate a raggiungere gli obiettivi dell’intesa sul clima, riveda una Strategia Energetica Nazionale ormai invecchiata e palesemente inadeguata agli impegni sottoscritti a Parigi e che si faccia promotore, in sede europea, di politiche e impegni da parte dei vari Stati membri adeguati al raggiungimento degli obiettivi stabiliti per l’Europa dall’Accordo”.

Chiara Braga rende noto a questo proposito di aver proposto al Governo “di assumere, anche in vista del prossimo appuntamento della COP22 di Marrakech, un’ impegnativa ‘roadmap climatica’ prevedendo, già a partire dal prossimo disegno di legge di bilancio, in fase di predisposizione, misure atte a garantire il perseguimento degli obiettivi fissati a livello internazionale dal richiamato Accordo, sia rivedendo la Strategia energetica per il ‘Sistema Italia’ che si muova nella prospettiva di tali obiettivi anche in vista dei target per  il clima e l’energia al 2030 fissati dall’Unione Europea”.

Il parlamento Europeo ha approvato la ratifica da parte della UE dell’Accordo di Parigi il 4 ottobre; tale decisione sarà formalmente approvata dai ministri e poi registrata alle Nazioni Unite. Non è ancora chiaro se la ratifica UE peserà per intero, o se verranno conteggiati ai fini dell’entrata in vigore dell’accordo solo i Paesi UE che hanno già ratificato a livello nazionale.

Fonte: ecodallecitta.it

 

 

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...