In Uruguay 100% dell’energia da rinnovabili

eolico-grecia-isola-di-evia

Lo scorso 9 maggio l’Uruguay ha coperto il fabbisogno energetico nazionale grazie alle energie rinnovabili. Da mesi si attendeva il raggiungimento del 100% dopo che nel dicembre 2015 il Paese aveva annunciato di aver coperto il 94% della domanda di elettricità con le fonti pulite. La società di SEG Ingegneria ha precisato che l’energia totale è stata fornita per il 70,53% dalle dighe idroelettriche, per il 21,13% dagli impianti eolici, per il 7,96% dai generatori a biomassa e per uno 0,39% dal fotovoltaico. A Montevideo il Governo fa sapere che queste prime 24 ore di elettricità al 100% da rinnovabili sono solo l’inizio: l’obiettivo è arrivare al 30% da eolico entro la fine dell’anno e addirittura al 38% entro la fine del 2017. In dieci anni, grazie all’eolico, l’Uruguay è riuscito a neutralizzare gli effetti negativi della siccità sulla produzione da idroelettrico. A voltare pagina fu, durante il suo primo mandato 2005-2010, l’attuale presidente Tabaré Vázquez, anche se va detto che il paese sudamericano ha sempre puntato molto sull’idroelettrico, con quattro grandi dighe (la più antica risalente agli anni Trenta) che integravano due impianti termoelettrici. Alla Cop21 dello scorso dicembre l’Uruguay si è presentato con un impegno molto ambizioso: quello di tagliare dell’88% le emissioni di carbonio entro il 2017 rispetto alla media degli anni 2009-2013.

Fonte:  Latin American Herald Tribune

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...