Capriolo catturato nel centro di Torino

gettyimages-121240638

Una decina d’anni fa alcuni esemplari di cinghiale scesero dalla collina di Torino, in una notte invernale, andando a finire in mezzo ai nottambuli della movida torinese. Ieri, un altro evento eccezionale con protagonista un animale selvatico, si è verificato nel quartiere di Vanchiglia: un capriolo, probabilmente proveniente dai boschi della collina torinese, ha attraversato il Po e ha raggiunto il quartiere situato a ridosso del centro cittadino e della nota Piazza Vittorio Veneto. L’animale è stato visto bagnarsi nel lungo Dora, nei pressi di piazza Fontanesi, poi si è spinto nelle vie della zona, fino a via Vanchiglia 43, dove è stato bloccato. Per fermare il capriolo si è reso necessario l’intervento congiunto della Polizia di Stato, della Polizia Municipale e di alcuni residenti della zona. L’animale è stato visto bagnarsi nel lungo Dora, vicino a piazza Fontanesi, poi si è spinto nelle vie della zona sino a via Vanchiglia 43 dove è stato bloccato. Per fermare il capriolo, spaventato e disorientato, è servito l’intervento congiunto della polizia di stato, della polizia municipale e dei residenti della zona. Per favorirne la cattura ed evitare un impatto accidentale con le automobili o qualche altro tipo di incidente, l’animale è stato spinto all’interno di un cortile di un condominio. A prendersi cura dell’animale sono state le Guardie Venatorie della Venaria Reale che, dopo averlo curato, provvederanno a liberarlo nella località più opportuna. E, naturalmente, lontano dai pericoli di una passeggiata nel centro di una metropoli.

Fonte:  La Stampa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...