Hillary Clinton dice no all’oledotto Keystone XL

La candidata democratica Hillary Clinton, in corsa per raccogliere il testimone diBarack Obama alla Casa Bianca, ha dichiarato negli scorsi giorni la propria opposizione all’oleodotto Keystone XL che dovrebbe collegare l’Alberta al golfo del Messico, cuore dell’industria petrolchimica americana.

Fino a oggi Hillary Clinton aveva sempre rifiutato di prendere posizione sulla questione, ma durante un discorso tenuto nell’Iowa ha dichiarato che la prosecuzione del progetto distoglierebbe gli Stati Uniti “dal lavoro importante da compiere sul clima”. Si tratta di una posizione condivisa anche dal senatore Bernie Sanders, il duellante nelle primarie democratiche in vantaggio, secondo i più recenti sondaggi, in Iowa e New Hampshire, i primi stati che si pronunceranno per le primarie. Il progetto Keystone è invece sostenuto dall’insieme dei candidati repubblicani che hanno nella lobby petrolifera una delle principali fonti di finanziamento. Una volta preso il controllo del Senato, dopo la vittoria delle elezioni di mid-term, i repubblicani hanno adottato un progetto di legge in favore dell’inizio dei lavori che è stato bloccato dal veto di Obama. Quest’ultimo non ha mai espresso pubblicamente il suo punto di vista sulla questione che sarà uno dei punti nodali delle presidenziali. Jeb Bush ne ha già approfittato replicando su Twitter come Hillary Clinton preferisca “gli ambientalisti estremisti ai lavoratori americani”.

Fonte: ecoblog.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...