Smog 2014: potrebbe essere il miglior dicembre del secolo

Torino e Milano, le regine dello smog italiano hanno visto in questo 2014 il dicembre più pulito degli ultimi dieci anni – con ogni probabilità dal 2000 -almeno per questi primi 21 giorni. E’ stato nel complesso un autunno mite per il Pm10, anche grazie alle abbondanti piogge di novembre. Gli sforamenti annuali restano comunque fuori legge381453

Torino

Nei primi ventun giorni di dicembre che segnano la fine dell’autunno, la media giornaliera torinese è rimasta ferma a43,6 mcg/m3 con 9 sforamenti. Meglio del 2013, quando a dicembre il Pm10 aveva sforato ogni singolo giorno fino al 21, con picchi da 137 mcg e una media vicina agli 80 mcg/m3. Non se l’era cavata tanto meglio il 2012 – 19 sforamenti fino al 21 dicembre e media superiore ai 50, né tantomeno il 2011 – sempre 19 sforamenti ma media vicina ai 90 mcg. Proviamo a tornare indietro ancora di qualche anno: nel 2010 la media aveva sforato ancora: 71,3 mcg/m3, con 20 sforamenti; nel 2009 77,7 mcg/m3 e 18 sforamenti; 2008: 60,8 mcg/m3 con 15 sforamenti; 2007: 83,5 mcg/m3, con 21 sforamenti su 21 giorni;altissima la media del 2006: 94,5 mcg/m3 e 19 sforamenti; 2005: 80,4 mcg/m3 di media e 20 sforamenti; per chiudere il decennio, vediamo infine il 2004: 81 di media e 20 sforamenti.
Insomma, dicembre 2014 per Torino sembrerebbe esser stato per ora il migliore degli ultimi dieci anni, per quanto il numero di sforamenti dei soli tre mesi autunnali sia stato praticamente analogo al limite massimo annuale – a questo punto più che doppiato.

 

Milano 

Per Milano prendiamo in considerazione la centralina Pascal Città Studi, la stessa usata come riferimento da Legambiente per le edizioni di Mal’aria. Nei primi 21 giorni di dicembre2014, la centralina ha registrato 10 sforamenti con 45,9 mcg/m3 di media, dunque al di sotto delle soglie massime previste dalla legge. L’anno scorso la media giornaliera dello stesso arco temporale era praticamente il doppio: 91,3 mcg/m3, come gli sforamenti (20). Sempre fuori legge, ma ben più mite il 2012: 51,7 mcg/m3, con 10 sforamenti. Nel 2011 le centraline segnarono ancora 69,5 mcg/m3, con 14 superamenti. Nel 2010 invece la media era rimasta per poco al di sotto della soglia limite: 47 mcg/m3, con 8 sforamenti: l’unico dato paragonabile a quello del 2014, per quanto leggermente più alto. Andando indietro ancora di un anno arriviamo al 2009, quando si registrarono 58,2 mcg/m3 di media e 12 sforamenti. Per il 2008, 57,3 mcg di media e 13 sforamenti. Infine, nell’ultimo anno disponibile dall’archio di Arpa Lombardia, cioè il 2007, la media aveva nuovamente superato la soglia di legge, attestandosi su un valore di 84,5 mcg/m3, per 18 sforamenti.

Conclusioni

Come ricordato più volte, la qualità dell’aria – pur essendo ancora lontana dall’aver raggiunto risultati soddisfacenti o perlomeno conformi alle leggi attuali – è andata migliorando nel corso dell’ultimo decennio. Una considerazione che ci permette di sopperire alle lacune d’archivio per poter affermare che, con ogni probabilità, questo dicembre 2014, per quanto il problema del Pm10 sia tutt’altro che debellato, si rivelerà essere stato il migliore dall’inizio del secolo.

 

Fonte: ecodallecitta.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.