Car sharing di Torino, 20 nuove auto elettriche e rinnovo delle tariffe

Si amplia l’offerta del servizio di auto in condivisione, con l’introduzione di 20 auto elettriche e nuove modalità di accesso al servizio tra cui l’iscrizione a 19 euro. Gli assessori Lubatti e lavolta alla presentazione parlano di “Torino come modello di smart city a livello europeo”ecodallecitta

Il car sharing di Torino si dota di importanti novità. Da una parte vengono proposte nuove modalità di accesso al servizio, con tariffe più convenienti e diversificate a seconda dell’utilizzo;
dall’altra si amplia il parco veicoli, con l’introduzione di una flotta di auto elettriche ricaricabili presso apposite colonnine.
“Sono innovazioni importanti – commenta l’assessore ai Trasporti di Palazzo Civico, Claudio Lubatti, intervenuto alla presentazione mercoledì 9 luglio presso l’Urban Center metropolitano- che aumentando l’offerta ai cittadini amplificano le possibilità di integrazione con il trasporto pubblico in un’ottica di mobilità organizzata, sostenibile e che punta a far diventare Torino un modello di smart city a livello europeo“.

Accanto alla versione “classica” di auto in condivisione, sarà dunque possibile usufruire di 20 auto elettriche, nello specifico delle fiat 500e, ricaricabili presso le prime sette colonnine presenti in città, che “poi, se il servizio piacerà – dice l’assessore all’Ambiente Enzo Lavolta – saranno implementate. In questo modo forniamo un altro contributo al disincentivo dell’auto privata e di conseguenza all’abbattimento delle emissioni. Io stesso – aggiunge Lavolta – non possiedo più un’auto da qualche tempo. Con un po’ di organizzazione si può fare”.
La società che gestisce il servizio è “Io Guido”, che fornisce già gli altri 126 veicoli del car sharing torinese. La spesa per i nuovi veicoli è stata di quasi 600 mila euro, di cui la metà è arrivata dal Ministero per l’Ambiente. Per quanto concerne invece le offerte tariffarie ecco le novità: con 19 euro è possibile iscriversi a Car sharing Torino e avere accesso a tariffe standard convenienti, per gli utilizzatori più frequenti è possibile un abbonamento annuale da 59 euro mentre per le aziende è disponibile un abbonamento annuale con tessera impersonale utilizzabile singolarmente da dipendenti diversi. “Lo sforzo organizzativo sostenuto è stato notevole – aggiunge Marco Cordeddu, consigliere delegato di CarCityClub la società di gestione del servizio – ma siamo convinti che grazie a queste innovazioni Car sharing Torino riuscirà ad essere una vera alternativa di mobilità per la cittadinanza in termini di convenienza economica e di sostenibilità ambientale”. A Torino i parcheggi di car sharing sono 75 e altri 16 nella prima cintura, 126 le auto a disposizione di 11 modelli diversi, il servizio è attivo 24 ore su 24 e le auto hanno libero accesso alla Ztl, non pagano la sosta nelle zone blu e possono percorrere corsie e vie riservate.ecodallecitta (1)

Fonte: ecodallecittà.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.