FieraMilano ottiene la certificazione di edilizia sostenibile LEED

FieraMilano ottiene la certificazione di edilizia sostenibile LEED® – Leadership in Energy and Environmental Design – per 42mila dei 350mila m2 coperti del polo di Rho-Pero. Un audit che vaglia consumi energetici ed idrici, mobilità, green procurement e gestione rifiuti. E’ la prima LEED ottenuta in Europa da un complesso espositivo379621

Fiera Milano ha ottenuto la certificazione sulla sostenibilità in edilizia LEED® per il cuore del quartiere espositivo di Rho-Pero: il Centro servizi, il Centro congressi e le palazzine uffici. Ossia 42mila metri quadrati sui 350mila coperti complessivi dell’enorme polo fieristico di Rho-Pero, progettato da Massimiliano Fuksas e inaugurato nel 2005.
Un risultato che la colloca ai vertici della classifica della sostenibilità nel settore fieristico. LEED infatti è il più diffuso standard di qualità ambientale degli edifici nuovi ed esistenti e certifica la sostenibilità delle strutture in termini di risparmio energeticoattenzione al ciclo di vita dei prodotti, salubrità degli ambienti interni e sintonia con il contesto urbano circostante. La tipologia esatta di certificazione di sostenibilità è la LEED EB:O&M (acronimo di Existing Buildings:Operations& Manteinance – gestione e conduzione degli edifici esistenti). Una certificazione che ha permesso a Fiera Milano di misurare, implementare e pianificare le strategie di gestione connesse alle attività più impattanti da un punto di vista sia ambientale sia economico delle aree interessate. Il risultato si traduce nella piena conoscenza dell’andamento delle strutture grazie a cinque categorie di crediti.  Oggetto di questa prima certificazione sono stati i 42.000 metri quadrati del Centro servizi, Centro Congressi e palazzine uffici. L’energy audit delle strutture ha permesso di identificare misure di efficientamento che hanno comportato un taglio di circa 700.000 kWh/anno di consumi energetici (con un risparmio stimato in 82.000 Euro) ed una riduzione di 250 tonnellate di emissioni di CO2. Un esempio che dimostra come con investimenti relativamente contenuti si possano avere risultati rilevanti anche su grandi edifici, come i poli fieristici, spesso eccessivamente energivori e con elevati costi gestionali. La certificazione LEED EB:O&M si estende anche all’illuminazione, alla gestione dell’acqua, alla mobilità, alla qualità degli ambienti, al green procurement, alla gestione dei rifiuti, al green cleaning.
Nell’ambito della mobilità si è lavorato sul Mobility Management, in particolare introducendo nel portale di FieraMilano una sezione dedicata al car pooling aziendale, che consente di formare gli equipaggi per la condivisione dell’auto per raggiungere il posto di lavoro e fornisce a chi aderisce un servizio sms in tempo reale con le informazioni relative al traffico. Per quanto riguarda l’illuminazione, è stata avviata la sostituzione delle lampade a fluorescenza con lampade a led. Attenzione anche ai consumi idrici che con interventi mirati e a costi contenuti permetteranno un risparmio del 10% su base annua. Mentre per la salubrità dell’ambito lavorativo FieraMilano ha ottenuto punti importanti per il raggiungimento della certificazione grazie a filtri d’aria altamente performanti.
“FieraMilano è stata sin dall’inizio attenta all’impatto delle sue attività sull’ambiente – ha ricordato il suo presidente Michele Perini, in occasione della presentazione della certificazione LEED durante l’EIRE – Expo Italia Real Estate – già nella fase di progettazione erano stati adottati provvedimenti specifici, come il teleriscaldamento dal vicino termovalorizzatore di AMSA per padiglioni e uffici e l’utilizzo di reti idriche separate per l’acqua potabile e l’acqua di falda, quest’ultima destinata alle pompe di calore, all’irrigazione e ai servizi igienici”.
L’architetto Doriana Mandrelli Fuksas ha ricordato la specificità della progettazione dell’enorme polo fieristico alle porte di Milano: bacini d’acqua, spazi verdi e percorsi coperti, pareti colorate che si riflettono nei pannelli in acciaio e accompagnano i visitatori durante le esposizioni. Nel suo percorso verso il traguardo di LEED, Fiera Milano è stata affiancata da Habitech, azienda leader nei servizi per il green building. Secondo Thomas Miorin, direttore di Habitech, con la certificazione LEED di FieraMilano si è raggiunto un risultato “che acquista un valore simbolico nella prospettiva di EXPO 2015 e si è andati ben oltre un efficace intervento di efficientamento energetico: FieraMilano ha saputo abbracciare un percorso di sostenibilità integrato, lavorando su diverse policy organizzative. Un percorso che porta ad un effettivo orientamento della cultura aziendale verso la sostenibilità, passando dall’edificio alla testa e al cuore delle persone che lo vivono”.

Fonte: ecodallecittà.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.