Debutto milanese per il primo taxi ecologico attrezzato per i disabili

Presentato alla Fabbrica del Vapore di Milano, alla presenza degli assessori Maran e Majorino, il primo di 20 taxi ecologici completamente attrezzati per il trasporto delle persone disabili grazie a un bando del Comune che ha messo a disposizione 200mila euro per finanziare taxi a basso impatto ambientale pensati per i portatori di handicap379581

La si può già vedere circolare da qualche giorno, è una Citroën Berlingo Multispace XTR guidata da Rosa Di Benedetto, tassista milanese che fatto domanda per partecipare al bando del Comune di Milano che prevedeva un contributo di 10 mila euro per l’acquisto di una vettura attrezzata per il trasporto dei disabili e dei passeggini, assegnato a veicoli immatricolati tra l’1 gennaio e il 31 ottobre di quest’anno con alimentazione ibrida, Gpl, a metano, a benzina Euro 6 o a emissioni zero. Diciannove le altre vetture in arrivo entro la fine dell’anno, tante quanto le richieste pervenute dai tassisti: “Recuperiamo un ritardo inaccettabile – ha detto l’Assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran – una città come Milano deve eliminare tutte le barriere, a partire proprio da quelle legate al trasporto pubblico. Ringrazio i tassisti che hanno partecipato e che si sono impegnati a garantire il servizio veramente a tutti. Da parte nostra, ci impegniamo a riproporre i finanziamenti in futuro”. Presentata il 19 giugno alla Fabbrica del Vapore nell’ambito dell’iniziativa organizzata da Consorzio Sociale Light e Fondazione Triulza “Per un’Expo 2015 aperta, inclusiva e accessibile”, la prima auto bianca ecologica ha già è già operativa su strada: grazie a un allestimento ad hoc studiato dalla Rolfi di Brescia, la vettura offre l’accesso a carrozzine e passeggini da una rampa posteriore. “Milano paga un ritardo culturale e infrastrutturale di decenni” ha detto l’Assessore alle Politiche Sociali e Cultura della Salute, Pierfrancesco Majorino “Solo pochi mesi fa è stato finalmente approvato il piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche, per rendere la città veramente accessibile a tutte le persone con disabilità e non solo. Expo sarà la manifestazione che segnerà il cambio di passo della nostra città lasciando un’eredità in termini di strutture e progetti mai avuti prima. Questo primo taxi ecologico e predisposto anche per il trasporto delle persone con disabilità motoria rappresenta uno dei nostri punti di partenza e una delle direzioni verso cui desideriamo andare”.
Il giornalista e Presidente di Ledha Franco Bomprezzi, nominato dal Comune consulente di supporto alla task force per l’accessibilità di Expo Milano 2015, fa il segno di vittoria dalle pagine del blog del Corriere.it “Invisibili”. Presente all’inaugurazione ha dichiarato : “Oggi per noi è un giorno importante perché a Milano finalmente si inizia a cambiare passo. Questo è il primo di venti taxi che permetteranno alle persone con disabilità di muoversi in città autonomamente, una primissima vittoria che abbiamo raggiunto grazie al lavoro con le tante associazioni e con il Comune di Milano. Abbiamo intenzione di proseguire con altri progetti che usino l’occasione di Expo 2015 per lasciare in eredità una città finalmente nuova e accessibile a tutti”.

Fonte: ecodallecittà.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.