Nuovo Regolamento edilizio, bici nei cortili: “almeno un posto per unità abitativa

“O un posto ogni 100 mq di superficie”: la misura maggiore tra le due. Lo propone la bozza del nuovo Regolamento Edilizio del Comune di Milano, che inizia il suo iter di approvazione. “Nuove norme per tutelare il territorio, ma anche migliorare la qualità della vita”, ha dichiarato la Vicesindaco con delega all’Urbanistica De Cesaris. Il Regolamento edilizio ancora in vigore è del 1999375664

Premio di edificabilità per stabili riqualificati energeticamente e beni storici, norme per il recupero degli immobili abbandonati da più di 5 anni, sale gioco lontane da scuole, chiese, parchi e ospedali, snellimento e semplificazione delle procedure edilizie, aggiornamento delle metrature per alloggi, camere da letto e bagni, revisione obbligatoria per stabili con almeno 30 anni di vita, biciclette e giochi dei bambini nei cortili, norme per la legalità e la sicurezza nei cantieri. Sono tante le novità del nuovo Regolamento edilizio, “per tutelare il territorio, ma anche migliorare la qualità della vita”, che la Vicesindaco con delega all’Urbanistica e Edilizia privata Ada Lucia De Cesaris ha illustrato l’11 luglio, in Triennale, a Milano. Naturalmente si sta ancora parlando di linee guida e di bozze di Regolamento, che però contengono in modo dettagliato tutte le principali novità. Si è avviata poi la fase di confronto e ascolto sulle proposte del nuovo Regolamento Edilizio, con il Consiglio comunale e gli operatori del settore, alla cui conclusione il procedimento potrà essere adottato e approvato. L’ultimo testo del RE fu approvato dal Consiglio comunale il 20 luglio 1999 ed entrò in vigore tre mesi dopo. Interessanti due linee guida che riguardano la ciclabilità milanese e la qualità della vita per le famiglie con bambini. Il diritto di parcheggiare la bicicletta nei cortili dove si abita o lavora era già previsto dal Regolamento del 1999 ancora in vigore, ma nella proposta del nuovo Regolamento ne esce rafforzato e più preciso: i posti bici in cortile devono essere garantiti almeno nella misura “di uno spazio per unità abitativa dello stabile o di un posto ogni 100 mq di superficie del cortile”: la misura maggiore tra le due. Il gioco dei bambini “dev’essere favorito nei cortili, così come nei giardini e nelle aree scoperte della abitazioni private”, fatte salve le fasce orarie di quiete e riposo stabilite dai regolamenti condominiali. Alleghiamo la pagina della bozza di nuovo Regolamento edilizio, attinente corti e cortili milanesi.

Fonte: eco dalle città

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...