Foggia, oltre mille alunni sul Fortore grazie al centro di educazione ambientale (IN.F.E.A)

«Amico Fortore: un fiume d’acqua!». Oltre mille alunni coinvolti dal «Centro di Educazione Ambientale (CEA) del Medio Fortore» di San Paolo di Civitate (rete regionale IN.F.E.A.), dedito alla sostenibilità ambientale. Le visite sono già in corso: il progetto terminerà nel mese di Maggio

374641

 

 

Il programma didattico è dedicato alla conoscenza del territorio del Fortore attraverso la risorsa acqua, in continuità con il progetto europeo Life “Fortore: un progetto per il fiume”. Perciò il progetto si è inserito a buon diritto nelle attività di programma (informazione, sensibilizzazione e comunicazione 2011/2012) della rete regionale IN.F.E.A. «Amico Fortore: un fiume d’acqua!» ha l’obiettivo di promuovere la conoscenza del territorio attraverso la risorsa acqua, in particolare, ha spiegato la Daniela Ugliola referente del Centro di Educazione Ambientale «per favorire l’esplorazione e per stimolare la curiosità per le specie faunistiche e floristiche che popolano questo ecosistema, aumentando la consapevolezza dell’importanza della risorsa acqua come elemento naturale». Il Piano Didattico prevede il coinvolgimento diretto delle scolaresche del territorio , in particolare della scuola primaria e secondaria di primo grado, e rivolto alle scolaresche degli istituti comprensivi “Grimaldi” di San Paolo di Civitate, “Mandes”di Castelnuovo Monterotaro, e “Diomede” di Celenza Valfortore e Carlantino , attraverso degli interventi didattici nelle classi effettuati da educatori ambientali ed esperti del territorio che utilizzeranno anche programmi multimediali per favorire l’interesse degli scolari e facilitarne l’apprendimento; inoltre è prevista un’uscita “sul campo” che permetterà agli alunni di vedere e toccare con mano quanto appreso in aula. La campagna è stata articolata in cicli costituiti da lezioni e laboratori didattici che hanno coinvolto alunni di scuole primarie di primo e secondo grado dei comuni di S. Paolo Civitate, Carlantino e Celenza Valfortore, per un numero di complessivi 1192 alunni. Nell’ambito dei laboratori, con la coordinazione degli insegnanti, gli alunni hanno elaborato un prodotto finale. Il primo ciclo didattico è stato dedicato al fiume Fortore, il secondo alla descrizione della flora e fauna presente nel’ecosistema, il terzo è consistito in una escursione presso i luoghi naturalistici più significativi del Fiume Fortore. Il progetto si è chiuso con una giornata di festa conclusiva con presentazione degli elaborati prodotti dagli studenti nel corso del progetto. «Il centro di educazione ambientale (CEA) del Medio Fortore «Ing. La Piccirella» di San Paolo di Civitate gestito da Fortore Habitat – ha dichiarato la Dott.ssa Daniela Ugliola – attiva la sua prima campagna di educazione alla sostenibilità ambientale rivolta alle scuole ed al territorio e si propone come punto di riferimento didattico e scientifico per attività di informazione, formazione ed educazione ambientale legati allo sviluppo sostenibile in tutto il territorio dell’Alto Tavoliere».
Maggiori info sul sito web www.ceafortore.it

Fonte: eco dalle città

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...